Seppure non sia la capitale dell'Australia, Sydney è molto più grande e più viva di Canberra, nonostante Melbourne con i suoi musei e le sue gallerie richiami molti turisti, è Sydney la città più gettonata. E chi dice questo sono gli australiani che vivono qui.
La città è la più antica, la più grande e la più popolata d'Australia.
Sbalorditive le sue dimensioni... l'area metropolitana occupa un'area pari quasi a quella di Los Angeles e sette volte maggiore di quella di Parigi. Sydney conta quartieri di diverse etnie e ha fascino da vendere, è considerata, infatti, una delle città più belle e vivibili al mondo.
La famosa Opera House è un must per tutti i visitatori, realizzata su progetto dell'architetto danese Jorn Utzon e inaugurata da Elisabetta II nel 1973, ospita ogni anno opere e concerti di musica classica e contemporanea,. Accanto vi è Circular Quay, sempre affollata di turisti, dove ogni giorno ed ad ogni ora partono traghetti, alternativa più suggestiva rispetto ai mezzi pubblici, per alcune zone della città: Watson Bay (la cui scogliera a strapiombo sull'Oceano sembra il set di un film di James Bond), Darling Harbour (con i suoi bellissimi locali e ristoranti), Manly (le cui spiagge sono gettonatissime in estate e nelle mezze stagioni), Milsons Point (quartiere residenziale), Taronga Park Zoo, e tante altre.

Poi c'è il Sydney Harbour Bridge, completato nel 1932 su progetto dell'inglese Dorma Long, è stata per Trent'anni la struttura più elevata della città. Attraversando il ponte a piedi si ha una stupenda visuale sulla città, e per chi non si accontenta del panorama e delle emozioni che la città offre ad ogni visitatore, per i più temerari vi sono tour guidati per scalarlo...forse da lassù si può vedere in lontananza la Nuova Zelanda!!
Il weekend poi è da dedicare ai mercatini. The Rocks, Glebe, Paddington,...è fantastico curiosare tra le bancarelle in un'atmosfera distesa; questi mercati sono molto frequentati, ma non mi è mai capitato di trovare il caos, con gente che ti spintona o venditori che ti urlano nelle orecchie.


E cosa dire delle spiagge? Bondi...Manly... e il surf? Qui è il posto giusto per imparare se si resiste all'acqua fredda dell'oceano!
Quello che conquista di questa città è lo spazio, la libertà di movimento, le tante cose da scoprire e da vedere. Non si tratta dei musei, dell'arte, o delle architetture nostrane. Qui è considerato antico ciò che per noi è semplicemente vecchio. Ma è impagabile alzarsi la mattina e uscire di casa per trovarsi a passeggiare nella natura, sia che si parli di parco che di mare. È un must visitare i Royal Botanic Gardens e soprattutto adesso che è primavera, vedere i fiori nei loro colori accesi e bellissimi, sedersi nel prato per un picnic in compagnia di pappagalli e altri volatili in assoluta tranquillità.
Vi è libertà di movimento, tranquillità e così tanto spazio che vivere qui è un'esperienza unica e rigenerante!
Si potrebbe continuare a descrivere le altre attrazioni presenti in questa città, ma spero di aver suscitato nel lettore sufficiente curiosità da indurlo a prenotare un volo per venire qui e scoprire da sé cos'altro offra Sydney.

CONDIVIDI L'ARTICOLO

FacebookTwitterLinkedinShare on Google+
Utilizzando questo sito, accetti che noi e i nostri partner si possa impostare dei cookie per personalizzare i contenuti come da nostra Cookie Policy