Accogliere la vita e viverla con pienezza

Autore: - Sezione: Cultura
Accogliere la vita e viverla con pienezza

Un sentito “Grazie” a Beatrice ed a Domenico, per l’ispirazione offerta a questo scritto. Le seguenti parole, sono dedicate a tutti coloro che nella vita possano inciampare, vivere un momento di disagio, di tristezza, arrivando a sentirsi persi nel marasma quotidiano.
Percepirsi bisognosi, non è sinonimo di debolezza, lo smarrimento non deve impanicare o spaventare, occorre accogliere queste sensazioni senza rifuggirle, perché sono un momento fertile del proprio animo, un transitorio che conduce all’apertura degli occhi del cuore ed alla sintonizzazione con l’io più profondo.
Saint-Exupéry, con molta saggezza, scrisse che: “l’essenziale è invisibile agli occhi”. L’amore è l’essenziale, l’amore è la linfa generativa per il proprio quotidiano. L’amore sboccia nella sofferenza.
Il segreto per affrontare momenti dove la luce sembra essersi affievolita o spenta, è aprirsi al mondo, donarsi ad un’altra persona od impegnarsi per una causa esterna. Questa è felicità per la propria esistenza, capace di trasformare la sofferenza in salvezza, di convertire l’annientamento causato dal dolore in momento generativo per il futuro.
Ripiegarsi su se stessi, autocommiserarsi, porta a conclusioni sterili e vuote, del tutto insignificanti. Una vita sociale coinvolgente aiuta a vivere con pienezza.
Il significato della nostra esistenza, si realizza nella misura in cui riusciamo ad andare nella profondità del nostro cuore, scoprendo la bellezza dell’aprirci. Vivere i nostri giorni come esseri relazionali che accolgono l’altro e ciò che la vita propone, regala serenità. Infondere amore nel proprio quotidiano e negli altri, è trovare positività.
L’amore, per il prossimo e per se stessi, è dunque ciò che rende meravigliosa la vita, anche in quei momenti in cui si darebbe tutto per perso.
Il significato della vita, è dunque l’amore, basti pensare che proprio la stessa vita nasce dall’amore di due persone. Cercare il senso della propria esistenza, significa amare, amarsi e lasciarsi amare. Impegnarsi a declinare l’amore nell’amicizia, sul posto di lavoro e nella propria relazione, non sarà mai vano, sarà sempre fonte di forza e di gioia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *